venerdì 18 maggio 2012

Non c'è più la mezza stagione

Non parlo del tempo, ma dei miei pensieri, che ultimamente sono fatti o d'estate o d'inverno. Bianchi come calce sotto il sole o neri come un corvo, non si lasciano più sfumare, si rincorrono e mi sfuggono, e pensarli mi stanca. E che voglia che ho di un un po' di grigio, come il maglione di mio padre che mi metto quando sono a casa, di sera, e scende il freddo.

6 commenti:

  1. condivido con te questi momenti...i miei spesso neri come un corvo, che però sto cercando si scacciare...spero che tu stia bene! sei mancata Gio!

    RispondiElimina
  2. grazie. stupita e commossa.

    RispondiElimina
  3. Come dice ilmio amico Stefano: non ci sono più le mezze stagioni che non ci sono mai state

    RispondiElimina
  4. A me però mandi tanto di quel colore (tu sai) che il nero ce l'avrai dentro ma fuori mica tanto. Ti stringo stringo.

    RispondiElimina
  5. la tua voglia di grigio a mio avviso è il segno che qualcosa sta per cambiare.
    non può piovere per sempre, Gio.
    bentornata.

    RispondiElimina
  6. io ho un maglione a strisce, che arriva da lontano e serve a cercare sfumature. vinci, tu.

    RispondiElimina